Non sto piangendo... sono solo allergica alla tristezza

sabato 6 novembre 2010

sensazioni

Dovrei imparare a fidarmi delle mie sensazioni. Prendiamo un esempio a caso: due settimane prima che il mio ex mi lasciasse ho iniziato a percepire che ci fosse qualcosa (qualcuno) che non doveva esserci. Ok, non è servito a molto, e averlo percepito con due settimane di anticipo non è che sia sta grande consolazione. Però era per farvi capire.
Ora ho una sensazione strana che mi tormenta , riguardo alla situazione altrettanto strana che si è creata nella mia vita nell'ultima settimana (o meglio, che è esplosa nell'ultima settimana, creata si era già creata prima temo). C'è qualcosa, non so bene cosa, che mi dice di non fidarmi, che mi dice che in tutto questo c'è qualcosa che non mi torna e che devo stare attenta a non cascarci, onde evitare di rendermi ridicola e/o patetica (che sia già troppo tardi? forse.)

E' che boh, era un po' che non piangevo tra le braccia di qualcunO. E questo forse mi ha impedito di vedere l'assurdità di certe cose che sono state fatte e dette, la stupidità di certe obiezioni e quindi forse del rapporto in generale che c'è con questo qualcunO.
Eppure vorrei veramente sbagliarmi, in questo momento non spero altro...come spero che di nuovo il tempo aggiusti e risolva, in un modo o nell'altro, tutto quello che c'è da aggiustare e da risolvere...

Non avete capito niente, vero? :P

4 commenti:

DarkAgony ha detto...

Sempre, sempre fidarsi delle proprie sensazioni. La mente non sbaglia, al massimo possiamo sbagliare noi a non darle retta...

Sara ha detto...

E' giusto fidarsi delle proprie sensazioni e fare tesoro delle esperienze passate, però cerca di non rimanere imbrigliata da entrambe le cose altrimenti rischi di non viverti le emozioni che la vita ti riserva.
Insomma, proteggiti per evitare sofferenze inutili, però cerca di non chiuderti a riccio, altrimenti rischi di vivere male anche le cose che potrebbero diventare bellissime...

Sara ha detto...

Perdono, mi sono intromessa senza nemmeno presentarmi.
Sono giunta in questo tuo spazio personale attraverso "La Lettrice Rampante", l'altro tuo blog che seguo con piacere e che mi regala interessanti spunti di lettura.
Scusa se ho espersso il mio parere senza conoscerti e sei libera di dirmi se ti da noia.
Ciao e buona settimana.
Sara

Elisa ha detto...

Ma che noia anzi! Mi fa piacere!

Anche perchè probabilmente chi mi conosce è stufo di sentirmi parlare di queste cose :P

Quindi, dite pure la vostra, senza farvi troppi scrupoli!